Come funziona un generatore eolico tradizionale

0

Un generatore eolico tradizionale trasforma la forza del vento in energia. Le pale che vengono fatte ruotare dal vento, generano prima energia meccanica e poi, grazie ad un generatore ad esse collegato, energia elettrica.

Gli impianti eolici per la produzione di energia per autoconsumo sono spesso di tipo stand-alone, ovvero non collegati alla rete elettrica nazionale e in grado di soddisfare completamente le necessità energetiche di una casa di campagna, un’imbarcazione, ecc.

Ci sono fondamentalmente due motivi che spingono a usare un generatore eolico, senza dubbio può risultare molto utile a chi non è collegato alla rete elettrica nazionale (pensiamo ad esempio ad una baita tra i boschi), ma anche per chi ha il collegamento alla rete, spesso l’energia eolica può rivelarsi molto interessante, sia da un punto di vista ecologico che economico, visto che sfruttare la forza del vento permette di ridurre o in molti casi anche di azzerare la bolletta elettrica.

Le energie rinnovabili sono una scelta saggia e rispettosa dell’ambiente, ma anche economicamente vantaggiosa. Azzerare la bolletta elettrica può far gola a molti, ma per riuscirci bisogna dotarsi di un impianto che ha dei costi non trascurabili, di che cifre parliamo?

Che costi ha un generatore eolico

Come abbiamo visto un impianto eolico può permettere di produrre energia elettrica grazie al vento, senza dover quindi pagare rete e fornitore. Ma quanto costa dotarsi di un impianto che ci renda autonomi da un punto di vista energetico?

Ad incidere sul costo finale di un impianto ci sono vari elementi, sicuramente un buon generatore eolico, poi il palo di sostegno, i tiranti, una base di ancoraggio, cavi e tutto il necessario per renderlo pienamente operativo. Oltre agli elementi citati dovremo poi affidarci ad un installatore esperto.

Per impianti di piccole dimensioni, sufficienti a generare l’energia normalmente consumata, ad esempio da una villetta unifamiliare, il costo potrà aggirarsi attorno ai 5000 euro. Si tratta di una cifra che si riuscirà quindi ad ammortizzare in tempi piuttosto rapidi, grazie all’azzeramento delle bollette e inoltre si avrà anche la soddisfazione di impattare meno sull’ambiente che ci circonda. C’è poi anche la possibilità, spendendo ancora meno, di dotarsi di un generatore eolico che soddisfi specifiche necessità, come ad esempio la sola illuminazione del giardino nelle ore serali.

Servono particolari autorizzazioni per installare un generatore eolico

Spesso si parla dell’impatto visivo che possono avere sul territorio le pale eoliche. Servono particolari autorizzazioni per installarle?

Se parliamo di un impianto micro eolico, ovvero dell’installazione di un generatore eolico che generi energia sufficiente per una abitazione, non servono autorizzazioni, purché si rispettino alcune indicazioni di legge, come l’altezza massima del palo di sostegno, che non può essere superiore ai 10 metri.

L’energia eolica, come quella solare, generano un crescente interesse, aumenta la sensibilità delle persone sulla tematica ambientale e senza dubbio cresce anche il numero di chi cerca soluzioni per risparmiare in bolletta. Le energie rinnovabili secondo molti saranno il nostro futuro e già oggi la tecnologia, che fa continui passi in avanti in questo settore, permette di compiere scelte green e al contempo attente al portafoglio.

Share.

Comments are closed.