Gli oli essenziali, le differenze fra le diverse essenze

0

Gli oli essenziali sono alla base dell’aromaterapia e vengono estratti in modo naturale dalle piante senza che ne siano alterate le proprietà chimiche. Nel momento in cui la loro estrazione avviene in modo diverso da quello naturale, può capitare di incorrere in una sofisticazione o peggio ancora in una alterazione del prodotto.Oli essenziali
Ma come scegliere gli oli essenziali da acquistare? Ve ne sono di varie e differenti tipologie e hanno tutte fantastiche proprietà che dipendono ognuna dalle caratteristiche della pianta utilizzata.

Vediamo di fare una lista delle principali proprietà di queste essenze:

  • anti-settiche: sono tutte quelle essenze che bloccano lo sviluppo batterico. Sono validi sia per inalazione sia per contatto diretto. Non danneggiano i tessuti sani;
  • anti-tossiche: bloccano il deterioramento delle cellule;
  • anti-parassitarie: essenze che tengono lontani gli insetti fastidiosi come zanzare e tarme. Particolarmente consigliati sono i gerani, l’alloro e il timo;
  • anti- reumatiche: essenze che vanno benissimo per dare sollievo alle articolazioni doloranti. Agiscono anche sotto forma di impacco per massaggi, grazie alla capacità di passare facilmente dalla pelle ai tessuti profondi;
  • tonificanti: fanno aumentare la resistenza allo stress e stimolano il desiderio sessuale;
  • cicatrizzanti: essenze che stimolano la rigenerazione delle cellule e favoriscono la cicatrizzazione di ulcere e piaghe cutanee, prevenendo la possibile contaminazione batterica grazie al richiamo sanguigno che gli oli provocano.

Ma qual è l’essenza da acquistare per risolvere un disturbo in particolare? Questa volta cerchiamo di suddividerle per le problematiche grazie al loro impiego positivo:

abete, cedro, ginepro: essenze indicate per tutti quelli che soffrono di problemi respiratori;
bergamotto: essenza indicata a tutti coloro i quali hanno bisogno di rinvigorire il loro corpo e/o dare energia al fine di superare lunghe fasi di stress ed ansie;
fiori d’arancio: essenza che aiuta a superare i momenti di incertezza;
gelsomino: essenza che viene utilizzata, solitamente, come utile e funzionale antistress;
lavanda e arancio: essenze che favoriscono il raggiungimento dell’equilibrio interiore allontanando sentimenti come l’ira;
sandalo: è un essenza che favorisce la concentrazione e la meditazione;
limone: essenza che aiuta a superare sentimenti quali la gelosia ma anche la rabbia;
vaniglia: essenza che costituisce fondamentalmente un ottimo afrodisiaco;
ylang ylang: è un’essenza molto rassicurante in quanto aiuta nei momenti di sconforto e di abbandono.

Share.

I commenti sono chiusi